|  

giovedì 19 aprile 2012

Facebook decide di aprire ufficialemente le porte alla musica introducendo il nuovo pulsante "Listen".


Rieccomi qua a parlarvi dell'ormai famosissimo Social Network in BluFacebook, il quale, dopo le prime voci dello scorso Settembre, ha deciso di aprire ufficialmente le porte anche alla musica, introducendo una novità che andrà a rendere molto più semplice l'ascolto dei brani musicali dei propri artisti preferiti senza che gli utenti debbano per forza spostarsi su altre pagine web. Infatti a partire da ieri, 18 Aprile 2012, su ogni Pagina di un musicista oppure di un gruppo è stato inserito un nuovo pulsante "Listen", (in italiano Ascolta), che rende possibile, appunto, di ascoltare ciò che più si desidera. Il tasto in questione si è ispirato a quello del servizio di musica Spotify ed è stato posizionato in mezzo ai pulsanti "Mi piace" e "Messaggio". In pratica premendo il suddetto pulsante, sistemato appena sotto "l'immagine di copertina" della Timeline, (o Diario che dir si voglia), di Facebook, si attiverà una connessione alle API delle piattaforme di streaming integrate con il Social Network in Blu, vale a dire i servizi Spotify e MOG, in base a quello in cui l'utente si è iscritto. Inoltre nel caso in cui l'utente non si è iscritto a queste piattaforme, Facebook imposterà di default il servizio di musica in streaming che l'utente utilizza più spesso, lasciando però la possibilità di selezionarne un altro. Comunque, dopo aver stabilito l'anzicitata connessione, sarà avviata immediatamente la riproduzione della canzone di quell'artista. Oltretutto il pulsante "Ascolta" è presente su quasi tutti le pagine ufficiali degli artisti e, siccome le applicazioni musicali sono connesse con la Timeline, che, come già detto prima, viene denominata "Diario" nella versione italiana di Facebook, ogni qualvolta che un utente andrà ad ascoltare un brano, l'attività di ascolto verrà pubblicata in tempo reale sul profilo stesso. Il tutto permetterà di condividere l'esperienza di ascolto con i propri amici e di tener traccia degli ascolti passati, trasformando così l'archivio Spotify o Mog in un nuovo strumento in grado di completare ulteriormente la Timeline. E dunque con questo servizio, la rete sociale di Mark Zuckerberg ha semplificato e migliorato quanto già fatto in precedenza da MySpace, non solo incentivando la musica, ma anche trattenendo in questo modo il più possibile l'utente sulle proprie pagine. In sostanza il vantaggio di ciò è anche per gli artisti che hanno così una maggiore possibilità di far ascoltare la loro musica, sollecitare gli acquisti ed invogliare i fan ad andare ai loro concerti. Tuttavia per il momento il pulsante "Listen" è disponibile solo accedendo al Social Network da PC oppure da Mac, mentre il supporto per dispositivi mobile quali smartphone e tablet dovrebbe arrivare a breve. Anche se ancora non è stato reso noto quando. Per di più, secondo il blog specializzato TechCrunch, questo servizio ha sferrato un altro duro colpo a MySpace, il Social Network che, dopo essere stato soppiantato da Facebook, si era riconvertito in un canale principalmente musicale. Ed, infine, sempre secondo TechCrunch, a breve potrebbe essere aggiunta anche l'opzione "Wacth", (in italiano Guarda), che offrirà l'opportunita di visualizzare anche gli show televisivi ed i film direttamente su Facebook, magari in collaborazione con le principali piattaforme di video-streaming come Netflix e Hulu; cosa che già era stata ipotizzata già verso la fine del mese di Settembre.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts