|  

martedì 21 agosto 2012

SMSZombie.A: il trojan che attacca gli utenti Android, effettuando pagamenti indesiderati e copiando i loro SMS.


A quanto pare in Cina tutti gli smartphone Android sono a rischio infezione a causa di un nuovo virus informatico particolarmente aggressivo, complesso e davvero molto astuto. Quest'ultimo è stato battezzato con il nome di SMSZombie.A e, come si può intuire dal nome stesso, non promette nulla di buono, (cosa che vale per tutti i virus, tra l'altro). Infatti, come già anticipato, il malware è stato progettato per colpire tutti gli smartphone dotati di un sistema operativo Android ed attualmente ha già infettato oltre 500.000 dispositivi, costringendoli ad alcuni pagamenti forzati. Ma non è tutto; difatti il virus in questione è stato concepito in modo tale da risultare difficile da individuare ed altrettatanto difficile da rimuovere. Comunque ad scoprire il virus SMSZombie.A è stata l'azienda di sicurezza TrustGo Security Labs, la quale ha diffuso la notizia per mezzo di un articolo pubblicato nel proprio blog ufficiale, nel quale, oltretutto, ha annunciato di avere già pronto un rimedio ed ha anche fatto sapere che per il momento il pericolo è limitato soltanto ai dispositivi Android che si trovano in Cina. In ogni caso è stato scoperto che il malware si nasconde in una serie di applicazioni che offrono immagini sexy per lo sfondo del desktop. Non appena l'utente scarica ed inizia ad installare questa serie di applicazioni da uno degli store su cui sono disponibili, il virus SMSZombie.A comincia automaticamente ed all'insaputa dell'utente a ricaricare dei conti di alcuni giochi online utilizzando il sistema di pagamento utilizzato dalla compagnia China Mobile, ovvero la più diffusa in Cina. Insomma si tratta di un vero e proprio trojan che, oltre a prelevare piccole somme dal conto dell'utente, è in grado di intercettare e copiare gli SMS in entrata ed in uscita, alla ricerca di alcuni dati sensibili come ad esempio, numeri di conto corrente oppure password. Al riguardo la TrustGo Security Labs ha spiegato: "Il virus è molto difficile da eliminare una volta installato perché si appropria delle priorità di amministratore di sistema e disabilità i comandi che potrebbero cancellarlo". Inoltre sui alcuni blog specializzati è stato sottolineato che il virus è iniziato a diffondersi tra gli utenti cinesi dal 25 Luglio scorso e che in poco meno di un mese ha infettato, appunto, più di 500.000 smartphone. Comunque sia anche alcuni esperti del settore hanno rassicurato: "Difficilmente questa versione potrà contagiare utenti con telefonini acquistati in Gran Bretagna e negli Stati Uniti". Tuttavia già in precedenza proprio nel Regno Unito un'applicazione che si spacciava per il famoso giochino Angry Birds aveva infettato circa 1.400 dispositivi, riuscendo a rubare più di 28.000 sterline. In ogni caso ed in qualunque parte del mondo ci si trova è sempre utile dotare i propri dispositivi di un buon antivirus per prevenire spiacevoli sorprese.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts