|  

lunedì 10 dicembre 2012

Arriva Steam Box, un ibrido tra PC e console che farà concorrenza alle console Next-Gen.

 

Di recente Gabe Newell, co-fondatore ed amministratore delegato della Valve Corporation, ha confermato alcune indiscrezioni riguardanti la produzione della cosiddetta "Steam Box", vale a dire una sorta d'incrocio fra un computer ed una console per videogames, da collegare allo schermo televisivo del proprio salotto. In pratica le ultime voci risalgono allo scorso Marzo, quando il direttore marketing della Valve Corporation aveva smentito le prime "voci di corridoio" riguardanti lo sviluppo di una console targata Steam; all'epoca il portavoce dell'azienda aveva dichiarato che tutti gli sforzi erano concentrati sull'interfaccia Big Picture, che recentemente ha fatto il suo debutto su PC. Tuttavia adesso Gabe Newell ha spiega che la risposta a questa nuova funzione di Steam, (che permette di sfruttare la piattaforma della Valve Corporation comodamente con un joypad e sui grossi schermi TV), è stata più forte del previsto, riscuotendo un grosso successo. Il che ha convinto l'azienda a completare la versione Linux di Steam, in modo da avere più flessibilità durante lo sviluppo del proprio hardware. Mentre per quanto riguarda le tempistiche Gabe Newell si è detto fiducioso di realizzare il proprio "PC da salotto" entro l'anno prossimo, ma che però non sarà soltanto un'esclusiva della Valve Corporation. Infatti il fondatore dell'azienda ha sostenuto che anche altri produttori potrebbero realizzare la propria versione della "Steam Box". Tuttavia non bisognerà aspettarsi la stessa flessibilità e le caratteristiche tipicamente open source di un tradizionale computer. Difatti al riguardo Gabe Newell ha spiegato: "Sicuramente il nostro hardware avrà un ambiente molto controllato. Chi vuole più flessibilità può sempre comprarsi un computer normale e più versatile. Chi invece vuole un prodotto completo e "chiavi in mano" potrà dirigersi verso questa nuova tipologia di dispositivi per i propri salotti. Il lato positivo dei computer è che ogni persona può provare diverse soluzioni e gli utenti possono trovare quella più congeniale alle proprie esigenze". Comunque sia la scesa in campo della Valve Corporation in questo mondo apre le porte a nuove potenzialità ma lascia numerosi interrogativi ancora da chiarire. Infatti i più esperti in questo settore si chiedono: "Come si comporterà l'azienda nei confronti delle diverse configurazioni di driver, CPU e GPU? L'ambiente controllato di questo nuovo prodotto permetterà di avvantaggiarsi del supporto alle mod e ad altre funzioni tipiche del mondo dei PC? L'introduzione di questo nuovo "computer da salotto" coinciderà con l'arrivo di giochi disponibili esclusivamente per questa nuova piattaforma?". Tuttavia per il momento è ancora troppo presto per dare una risposta a queste domande; l'unica cosa certa è che dal prossimo anno Sony, Microsoft e Nintendo avranno un nuovo concorrente molto agguerrito da cui guardarsi bene le spalle.

Di seguito un'immagine di come dovrebbe essere la "Steam Box":



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts