|  

domenica 21 aprile 2013

Durex Australia presenta "Fundawear", la biancheria intima per "toccarsi" a distanza.


Nell'era di Internet avere un partner che vive dall'altro capo del mondo è diventato meno problematico che in passato. Infatti grazie alle attuali tecnologie è possibile comunicare e vedere la persona che si ama a qualsiasi ora del giorno attraverso una semplice webcam. Certo, quello che manca è il contatto fisico, ma a questo sembra averci pensato di recente Durex, (o meglio la filiale Australia), che ha fatto sapere di essere al lavoro per creare la prima linea di "cyber-abbigliamento intimo stimolante"; ed infatti proprio in questi giorni ha presentato "Fundawear", vale a dire, appunto, una biancheria intima molto speciale dotata di motori a vibrazione e controllabile a distanza. In pratica scaricando un'apposita applicazione sul proprio smartphone ed indossando l'intimo hi-tech, (composto da reggiseno e mutandine per lei, e da dei comuni boxer per lui), i partner potranno attivare alcune vibrazioni all'interno della biancheria intima che daranno la sensazione di essere "toccati" e "solleticati". Ovviamente l'esperienza dovrebbe essere piacevole e godereccia, perciò è presumibile pensare che l'intimo sia stato dotato di attuatori capaci di emulare il tocco umano. Inoltre l'interfaccia grafica ed il touch dello smartphone dovrebbero essere d'aiuto ed agevolare nel "petting leggero". In sostanza, come racconta il video di presentazione: Dani e Nick sono due giovani che hanno una relazione a distanza; entrambi indossano questa particolare biancheria intima e, semplicemente sfiorando lo schermo del loro smartphone, riescono a stimolare le parti erogene del corpo dell'altro e ad avere "contatti intimi virtuali". Ad ogni modo, presentato dalla società nota soprattutto per la produzione di preservativi come "il futuro dei preliminari", "Fundawear" è ancora in fase di sperimentazione e la stessa società non esclude che un domani il sistema possa essere integrato anche altri tipi d'abbigliamento. Infatti al riguardo ha scritto: «Sesso. È il piacere supremo. Ma cosa succederebbe se potesse essere migliorato? Durexperiment si occupa di testare nuove idee e prodotti per spingere al limite il piacere». Comunque sia la filiale australiana della Durex attraverso la propria pagina ufficiale di Facebook ha invitato chiunque fosse interessato ad iscriversi al test su scala reale che condurrà nelle prossime settimane ed a sperimentare con il proprio partner questa biancheria hi-tech. In tal proposito Ben Moir, direttore tecnico del progetto, si è detto certo del successo di questa iniziativa, spiegando al Daily Telegraph: "Dopo aver smesso di ridere, abbiamo subito capito che si trattava di un progetto fantastico. È proprio quello che la gente vuole".

Di seguito il suddetto video presentazione:



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts