|  

domenica 30 giugno 2013

Dimostrato che il "braccialetto anti-nausea da viaggio" è efficace anche per la nausea da emicrania.


Molto probabilmente in molti hanno già conosciuto quei particolari braccialetti che s'indossano per contrastare la chinetosi, più comunemente detta "mal di viaggio", (auto, nave, aereo o qualunque esso sia), che sfruttano un determinato punto di digitopressione o di agopuntura, conosciuto con il nome "P6", il quale rappresenta il cosiddetto "punto antiemetico", (oppure anti-vomito). Tuttavia adesso a quanto pare questo stesso tipo di braccialetto è stato riconosciuto in un nuovo studio essere efficace in modo rapido nell'alleviare anche la nausea percepita da chi soffre di emicrania. Infatti l'emicrania è una malattia neurologica che può assumere connotati molto invalidanti: si ritiene colpisca una buona fetta della popolazione mondiale ed è considerata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, (nota anche con la sigla OMS), come la diciannovesima causa di disabilità sia per i maschi che le femmine. Oltretutto spesso le persone con questo problema devono ricorrere ai farmaci per alleviare il fastidio e tenere a bada la voglia di vomitare. A motivo di ciò, il dottor Zoltan Medgyessy della Berolina Clinic di Lohne, (in Germania), ha deciso di condurre una ricerca per studiare gli effetti del "braccialetto anti-nausea da viaggio" nel caso in cui fosse stato utilizzato come semplice alternativa ai farmaci. I risultati, più che positivi, sono stati presentati dallo stesso dottor Zoltan Medgyessy durante l'International Headache Congress tenutasi quest'anno a Boston dal 27 al 30 Giugno. In pratica durante lo studio in questione i ricercatori tedeschi hanno reclutato 41 pazienti che erano stati scelti per aver manifestato una media di 33,1 giorni di emicrania nel corso dei tre mesi precedenti. Inoltre la relativa nausea è stata misurata in una scala da 0 a 10, con un'intensità media di 6,2. Ad ogni modo a tutti i partecipanti sono stati forniti questi braccialetti, (chiamati P6 Nausea Control® Sea-Band), in modo da indossarli, appunto, come alternativa all'assunzione dei farmaci antiemetici, durante un attacco di emicrania. In sostanza al termine dei test l'83% dei pazienti ha affermato di aver beneficiato di una riduzione della nausea e, sempre in base alla suddetta scala di misurazione, hanno assegnato a quest'ultima un punteggio di 2,9 su 10. Per di più il sollievo dai sintomi è stato segnalato dopo una media di 28 minuti e, visti i risultati positivi, la quasi totalità dei partecipanti, (ovvero il 98%), ha dichiarato che avrebbe utilizzato di nuovo il braccialetto P6 Nausea Control® Sea-Band per alleviare la nausea da emicrania. In ogni caso al riguardo il dottor Zoltan Medgyessy ha, infine, concluso spiegando: "I braccialetti per la digitopressione sono di libera vendita, e questo è un vantaggio importante nell'utilizzo di questa terapia per la nausea da emicrania, poiché non vi è nessun rischio di interazione con i farmaci per l’emicrania o effetti collaterali comunemente riscontrati con gli antiemetici, quali vertigini o stanchezza". Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale: http://www.p6nauseacontrol.com/nausea-da-emicrania.php.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts