|  

martedì 9 luglio 2013

Dimostrato che mangiare molta frutta e verdura fa bene alla salute ed allunga anche la vita.


Un antico detto popolare dice: "una mela al giorno toglie il medico di torno", ma a quanto pare non sono le uniche; infatti, secondo recenti studi, tutta la frutta, (ma anche verdura), aiuterebbe a stare meglio ed allungherebbe persino la vita di circa tre anni. O almeno questo è quanto hanno fatto sapere un team di ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma che durante uno studio guidato dal dottor Andrea Bellavia e durato ben 13 anni ha reclutato oltre 70.000 volontari di entrambi i sessi, (precisamente 38.221 uomini e 33.485 donne), di età compresa fra i 45 e gli 83 anni. In pratica i risultati del suddetto studio, (ottenuti incrociando i dati dei vari questionari a cui i partecipanti sono stati sottoposti, e recentemente pubblicati sull'American Journal of Clinical Nutrition), hanno messo in evidenza che tra le persone che hanno aderito allo studio, quelle che erano solite consumare grandi quantità di frutta e verdura si sono dimostrate più longeve, appunto, di circa tre anni. Mentre chi non ne consumava affatto moriva addirittura prima, (per la precisione in media di circa un anno e mezzo con un tasso di mortalità superiore del 53%), rispetto a quelli che ne consumavano quantitativi minimi. E dunque adesso ci sarebbe da chiedersi qual sia lo giusto quantitativo di frutta e verdura da consumare ogni giorno per star meglio ed allungare la propria vita. Naturalmente non si tratta di una stima semplice da fare, considerando che ogni individuo potrebbe aver bisogno di dosaggi differenti a seconda dello stile di vita che conduce. Ad ogni modo è bene dire che nei tredici anni di follow-up dello studio in questione, ci sono stati più di 11.000 decessi, (esattamente 6.803 uomini e 4.636 donne), tutti riguardanti persone che consumavano meno di cinque porzioni di frutta e verdura al giorno. Quindi pare evidente che almeno queste razioni dovrebbero essere consumate al fine di mantenere un buono stato di benessere fisico e mentale. Infatti lo stesso Andrea Bellavia ha concluso spiegando: "Il consumo di meno di 5 porzioni al giorno di frutta e verdura è associato ad una sopravvivenza progressivamente più breve ed a tassi di mortalità più elevati". Tuttavia è anche probabile che nei momenti di maggior stress potrebbe esserci una richiesta maggiore da parte dell'organismo. Ma purtroppo al riguardo lo studio sembra non fornire maggiori dati, così come pare non offrire informazioni riguardanti l'eventuale differenza tra frutta biologica e non, maturata sulla pianta o meno; dettagli che molto probabilmente potrebbero emergere nei prossimi studi.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts