|  

domenica 8 settembre 2013

Nel 2014 RoboCop torna sul grande schermo con un remake del film di 27 anni fa.


In questi giorni la Columbia Pictures ha messo online il primo trailer della nuova pellicola basata sul personaggio di RoboCop, ovvero un remake del famoso film del 1987, nonché reboot dell'omonimo franchise. In pratica l'intezione di registrare una pellicola simile era partita già nel 2005, ma poi finì in un nulla di fatto. Il progetto fu ripreso nel 2008 con tanto di poster che prevedeva la distribuzione della pellicola nel 2010; successivamente però la data fu posticipata al 2011, ma tuttavia proprio nei primi mesi del 2010 il progetto entrò in una fase di stallo a causa di problemi finanziari e di varie divergenze creative con la regia, Ad ogni modo all'inizio del 2011 venne assunto il regista José Padilha ed il progetto entrò in pre-produzione. Comunque dopo una lunga e travagliata pre-produzione, le riprese del film iniziano ufficialmente il 15 Settembre 2012 a Toronto ed in altre località dell'Ontario. Inoltre in quello stesso anno fu annunciata la data di uscita, prevista per il 9 Agosto scorso, ma anche in questo caso fu poi posticipata ai primi mesi del 2014. Comunque sia questo remake sarà ambientato nel 2028, dove la multinazionale OmniCorp è leader nel settore della tecnologia robotica, e grazie ai loro robot ha permesso agli Stati Uniti d'America di vincere numerose guerre in cui sono stati coinvolti. In tutto ciò il protagonista è Alex Murphy, marito e padre devoto, nonché onesto agente di polizia impegnato nel debellare la crescente criminalità di Detroit, il quale viene gravemente ferito, (ad un passo dalla morte), a causa dell'esplosione della propria auto. Per salvarlo la OmniCorp utilizza le sue avanzatissime tecnologie, e così Alex Murphy diventa RoboCop, un super poliziotto che utilizzerà le sue nuove abilità per sconfiggere il crimine in città; anche se a dire il vero non dovrà vedersela solo ed esclusivamente con i criminali. In ogni caso l'uscita di questo nuovo film parte dalle stesse premesse del film del 1987, ma il trailer mostra un film più moderno e movimentato, che resta incentrato sul personaggio centrale. Per di più, oltre alle differenze estetiche, saltano all'occhio anche quelle di sostanza. Infatti intorno al protagonista, (interpretato da Joel Kinnaman), si possono trovare alcuni grandi nomi di Hollywood, come Michael Keaton, Gary Oldman e Samuel Jackson. Il che ha fatto sorgere in alcuni, (critici e non), la domanda riguardante il perché attori tanto famosi e apprezzati abbiano accettato. Questo perché, sempre secondo costoro: "Fatta eccezione per qualche effetto speciale ben realizzato, il nuovo RoboCop non sembra promettere bene. Tanto per cominciare la "deumanizzazione" di Alex Murphy è soltanto parziale, per non dire annacquata: può aprire il casco e mostrare il volto quando vuole, ma soprattutto si muove con la grazie di un daino in primavera. Ciò che indossa sembra più un'armatura hi-tech alla Iron Man, piuttosto che un'azzardata commistione tra uomo e macchina; un pesante fardello di acciaio, motori e critica sociale". Già, perché nel 1987 RoboCop era un uomo rinchiuso in una sorta di armatura meccanica permanente, che lo rendeva forte, ma anche goffo ed un po' lento: il suo casco era fissato con delle viti, e di lui non restavano che la testa e la colonna vertebrale. Insomma si può dire che il RoboCop originale era una sorta prigioniero, mentre quello odierno sembra più un supereroe dei fumetti; anche se qualcosa dello spirito originale è rimasto. Infatti, come si può capire dal trailer, nella nuova versione ad Alex Murphy è concessa una "illusione di libero arbitrio", ma in realtà lui non è altro che una macchina asservita a scopi misteriosi, che in qualche modo riuscirà a riprendersi la propria umanità, per poi cercare vendetta. Tuttavia, nonostante lo scheletro della trama originaria sia invariata, questo trailer non convince i fan più accaniti e i critici fino in fondo. Questo perché, a loro dire: "Sembra il solito film d'azione, dove l'originale tentava di dare allo spettatore qualcosa su cui riflettere. Oltretutto la versione 2014 di RoboCop è anche quella in cui il poliziotto sfoggia un'inedita mise nera. In corrispondenza degli occhi una tagliente luce rossa ti fa quasi pensare a KITT, che non nega il brivido della mitica frase: "Vivo o morto, tu verrai con me!". Si spera che questo remake sia un po' meglio del recente Total Recall". Beh, che dire... non rimane che aspettare l'uscita nei cinema, (prevista per il prossimo 7 Febbraio negli USA), e vedere se questo remake sarà un successo oppure si rivelerà una delusione.


Di seguito alcune immagini:





...un primo poster:

 ...ed il trailer del nuovo RoboCop:



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts