|  

martedì 27 dicembre 2016

Firefox: Il supporto per Windows XP e Windows Vista terminerà a Settembre 2017.


In questi giorni Mozilla ha annunciato che il supporto per Windows XP e Windows Vista riguardante Firefox, (l'unico browser che riceve ancora aggiornamenti per i due vecchi sistemi operativi di casa Microsoft, la quale ha terminato/terminerà il loro supporto rispettivamente l'8 Aprile 2014 e l'11 Aprile 2017), terminerà a partire dal Settembre 2017. In pratica la software house ha deciso di staccare la spina alle suddette versioni del browser per dedicarsi unicamente a quelle di Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10: quindi gli utenti che vogliono continuare ad utilizzare ancora il browser dovranno installare un sistema operativo più moderno. In sostanza Mozilla ha fatto sapere che, a partire dal mese di Marzo 2017, tutti gli utenti Windows XP e Windows Vista verranno automaticamente "spostati" nel ciclo ESR, (ovvero l'Extended Support Release), e che questa particolare versione di Firefox sarà riservata principalmente alle aziende, alle scuole ed agli enti governativi che utilizzano il browser su un numero elevato di computer, per i quali è più importante un funzionamento stabile piuttosto che avere le ultime funzionalità. Il che significa che Mozilla rilascerà solo aggiornamenti di sicurezza da Marzo a Settembre 2017 e che Firefox 52 sarà l'ultima versione installabile su Windows XP e Windows Vista. Tra l'altro, come già spiegato, Microsoft ha già interrotto il supporto a Windows XP nel 2014 ed interromperà il supporto a Windows Vista nel 2017, perciò i due sistemi operativi non ricevono/riceveranno più le apposite patch per le vulnerabilità note ed il loro utilizzo sarà molto rischioso: in base ai dati pubblicati recentemente da NetMarketShare, le quote di mercato di Windows XP e Windows Vista sono rispettivamente pari all'8,63% ed all'1,10%. Comunque sia Mozilla ha, infine, fatto sapere che nel corso del 2017 comunicherà la data ufficiale per la fine del supporto in questione, basandosi sul numero di utenti che ancora operano sui due sistemi operativi: nel frattempo sarebbe fortemente consigliato effettuare l'upgrade ad una versione di Windows ancora supportata da Microsoft o in alternativa, (qualora possibile), acquistare un nuovo computer.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts