|  

mercoledì 19 aprile 2017

VolantinoFacile presenta l'infografica "Com'è cambiata la spesa degli italiani dagli anni '50 a oggi".


Se si dovesse scrivere un racconto sulla storia della spesa in Italia molto probabilmente si dovrebbe partire dalle care vecchie drogherie; ed è proprio quello che ha deciso di fare il sito VolantinoFacile con la realizzazione di un'infografica intitolata "Com'è cambiata la spesa degli italiani dagli anni '50 ad oggi". In pratica, come facilmente intuibile, si tratta di un'infografica che descrive i cambiamenti avvenuti nel modo di fare la spesa negli ultimi 70 anni, evidenziando i momenti salienti e fornendo uno spaccato della storia del Paese: ad esempio, si può notare che se negli anni '50 si spendevano in media 2.051 lire, (equivalenti a circa 38,5 euro), oggi la spesa media degli italiani è di 33 euro. In sostanza, come già anticipato, tutto comincia con le drogherie, all'inizio degli anni '50: non esistevano i supermercati, (il primo verrà aperto nel 1957 a Milano), e la spesa tipica era composta principalmente da latte, pane, pasta fresca, legumi, verdure, formaggio e carne. Tuttavia il primo vero cambiamento nel modo di fare la spesa coincide con una innovazione epocale: la nascita del Carosello, (sempre nel 1957), vale a dire la prima forma di pubblicità televisiva. Inoltre gli anni '60 ed i '70 hanno rappresentato un periodo di grandi novità: aumentarono i luoghi dove fare la spesa, con la nascita dei primi Discount, (i quali vivranno un vero boom a partire dagli anni '90), e dei Grandi Magazzini, con i quali arrivarono nuovi prodotti da acquistare, come le merendine snack, che fecero la loro prima comparsa nel 1970. Invece a partire dal 1971, (oltre ai primi Fast Food e della Nouvelle Cuisine), arrivò la svolta anche nelle modalità di conservazione del cibo, con il debutto dei primi frigi congelatori. Ad ogni modo gli anni '80 rappresentarono un momento importante nel modo di fare la spesa degli italiani: oltre all'arrivo dei primi forni microonde, si sviluppò la Grande Distribuzione Organizzata, (nota anche con la sigla GDO), ed, a partire dal 1984, si assistette all'esplosione dei volantini pubblicitari ed alla diffusione delle prime insalate già pronte. Tra l'altro gli anni '90 e primi anni 2000 imposero un'ulteriore accelerazione e sono le novità che si affiancarono alle forme di commercio tradizionale furono tante: la prima metà degli anni '90 vide la comparsa dei primi motori di ricerca, mentre verso la fine del decennio si sviluppano i primi Social Network; il che rese possibile utilizzare internet per scoprire nuovi prodotti, confrontare quelli che già si conoscevano e trovare le offerte migliori. Tuttavia ciò comportò la fine, (o quasi), del legame storico tra acquisto e punto vendita: con la nascita dei primi siti di e-commerce, è diventato, infatti, possibile acquistare ciò di cui si ha bisogno direttamente online. Comunque sia, sempre stando alla suddetta infografica, il primo decennio del nuovo secolo si è chiuso con la crescita, (qualitativa e quantitativa), dei food blog e con il boom delle applicazioni di comparazione delle offerte; mentre l'attualità risulta, infine, legata alla spesa interattiva, con la possibilità di riempire il carrello virtuale di prodotti reali soltanto con un click, (o con un tocco sullo smartphone).

Di seguito l'infografica in questione:
http://www.volantinofacile.it/vf/img/infografica/infografica-spesa.jpg
In collaborazione con BizUp e VolantinoFacile.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts