|  

giovedì 4 luglio 2013

Dimostrato che bere birra fa bene al cuore, alle arterie e migliora la circolazione sanguigna.


A quanto pare bere birra, oltre ad essere utile per combattere il raffreddore ed altri malanni invernali, (come è stato scoperto diversi mesi fa), e ad essere un piacere per molte persone, fa bene anche alla salute del cuore e delle arterie, favorendo anche la circolazione sanguigna. O almeno questo è quanto ha fatto sapere un nuovo studio condotto da alcuni ricercatori dell'Università di Harokopio e pubblicato sulla rivista Nutrition, grazie al quale si è scoperto come la birra sia in grado di migliorare la condizione dei vasi sanguigni intorno al cuore. Inoltre allo stesso modo, in poche ore, le arterie diventano più flessibili e migliora il flusso di sangue. Tuttavia lo studio in questione, condotto su 17 persone adulte, ha mostrato che i benefici derivavano soltanto dall'assunzione della birra classica. Infatti si è rilevato che i partecipanti non presentavano benefici analoghi dopo aver assunto un qualsiasi altro tipo di bevanda alcolica sperimentata, (come, ad esempio, la vodka). Per di più, secondo gli autori dello studio, la quantità di birra sufficiente ad ottenere questi benefici è di una pinta inglese, (ovvero circa mezzo litro), ed i vantaggi dal bere birra sarebbero dovuti dalla combinazione di alcool ed antiossidanti contenuti nella bevanda. E dunque questo nuovo studio va a confermare un altro studio condotto da alcuni ricercatori della Fondazione di Ricerca e Cura Giovanni Paolo II e pubblicato sulla rivista European Journal of Epidemiology, secondo cui: bere mezzo litro di birra al giorno protegge l'organismo dal rischio di alcune malattie cardiovascolari. In sostanza lo studio in questione aveva analizzato i dati raccolti su un campione di 200.000 persone e la conclusione a cui erano arrivati gli studiosi è che se consumata in quantità moderata, la birra di gradazione alcolica intorno al 5%, contribuisce a proteggere cuore e sistema cardiovascolare. E come se non bastasse lo studio dell'Università di Harokopio va a confermare anche una seconda ricerca condotta presso l'Università di Barcellona, in collaborazione con l'Ospedale Clinic e l'Istituto de Salud Carlos III, (o ISCIII), di Madrid, secondo il quale: il tasso alcolico contenuto nella birra e la presenza di un potente mix composto da vitamine, calcio, ferro ed acido folico, possono essere di aiuto per la salute, (in particolar modo se si tratta di birra artigianale e cruda). In pratica questo studio, condotto su 1.249 volontari, sia uomini che donne, tutti di età superiore ai 57 anni, aveva dimostrato come bere una pinta di birra al giorno aiuta a prevenire e combattere il diabete. Ma non solo; infatti la ricerca spagnola aveva fatto sapere che la birra svolge un'azione di protezione del sistema vascolare e di aiuto contro i problemi di pressione. E se a tutto ciò si aggiunge anche il fatto che la birra, contrariamente a quanto si pensa, non fa ingrassare, (infatti una pinta contiene circa 200 calorie), il fatto che questa bevanda tanto antica quanto gettonata in ogni parte del mondo ha effetti positivi anche contro i dolori muscolari e l'osteoporosi, ed, infine, il fatto che è risultata essere utile anche per la bellezza dei capelli, la birra si va ad inserire in un quadro alquanto interessante per la salute. Tuttavia si deve tener conto che si tratta pur sempre di alcool e quindi non bisogna abusarne.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts