|  

mercoledì 30 novembre 2016

Fazland presenta l'eBook "On Demand Economy Revolution".


La "on-demand economy" è una forma di economia digitale sempre più diffusa in cui, (come si può intuire dallo stesso nome), domanda ed offerta si incontrano su piattaforme informatiche online sfruttando i vantaggi delle nuove tecnologie della Rete. Quindi per indagare sul fenomeno, Fazland, piattaforma online di servizi on demand, ha deciso di realizzare una guida scaricabile intitolata "On Demand Economy Revolution", indagando sull'impatto su professionisti ed aziende, in termini di fatturato e volumi di produzione. In pratica l'analisi è stata effettuata nel corso del mese di Settembre 2016 ed ha analizzato le quasi 10.000 richieste indirizzate dagli utenti a liberi professionisti e aziende sulla piattaforma messa a disposizione dalla stessa Fazland. In sostanza, lo studio in questione ha analizzato la diffusione attuale, appunto, dell'on-demand economy in Italia, dove i settori maggiormente coinvolti sono quello relativo alla casa con ben l'88% di richieste di preventivo a professionisti specializzati attraverso la suddetta piattaforma, al quale segue il settore riguardante gli eventi. Per entrare un po' più nel dettaglio, nel settore casa è spiccata l'area traslochi con il 26% di richieste di preventivo; mentre per il settore eventi al primo posto si è posizionata l'organizzazione di eventi con il 31%. Tra l'altro da questa analisi è emerso anche che gran parte delle richieste di preventivo, (ovvero il 92%), viene indirizzata alle aziende, mentre l'8% ai liberi professionisti. Ma non è tutto, secondo l'analisi effettuata da Fazland, un'azienda grazie ad una piattaforma di on-demand economy può ottenere oltre 60.000 € in più sul fatturato semestrale ed un libero professionista circa 3.600 € in più a semestre. Inoltre nel suddetto studio è stato rilevato che il maggior numero di preventivi viene richiesto in Nord Italia, (con il 43%), seguito dal Centro, (con il 32%), ed infine il Sud, (con il 25%). Ad ogni modo, secondo le previsioni, l'utilizzo delle piattaforme di on-demand economy non solo ridurrà la disoccupazione, ma contribuirà all'aumento del PIL mondiale del 2% l'anno entro il 2025. Comunque sia per chiunque fosse interessato, la parte iniziale della guida "On Demand Economy Revolution", (ossia le prime 5 pagine), è scaricabile gratuitamente; mentre per approfondire in maniera dettagliata lo studio ed ottenere informazioni circa la stagionalità delle richieste ed i singoli servizi richiesti è possibile inserire il proprio nome e la propria e-mail e procedere, infine, all'acquisto ed al download dell'eBook al seguente link: https://www.fazland.com/on-demand-economy-ebook.

In collaborazione con BizUp e Fazland.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts