|  

martedì 14 febbraio 2017

Dimostrato che frutta e verdura migliorano anche l'umore.


A quanto pare frutta e verdura non solo fanno bene alla salute dal punto di vista fisico ma sono un toccasana anche per l'umore ed aumentarne il consumo migliora il benessere psicologico nel giro di 2 settimane; o almeno questo è quanto ha fatto sapere un recente studio studio condotto dall'Università di Otago e pubblicato sulla rivista PLOS ONE. In pratica durante tale studio i ricercatori neozelandesi hanno preso in esame 171 persone, di età compresa tra i 18 ed i 25 anni, i quali erano soliti consumare poca frutta e verdura e che sono stati divisi in 3 gruppi: il primo sottoposto a dei messaggi di testo che ricordavano ai soggetti, tramite lo smartphone, di mangiare più frutta e verdura e con dei voucher prepagati per incentivarne il consumo; il secondo sottoposto ad una fornitura diretta di 2 porzioni giornaliere in più di ortaggi e frutta fresca, (ossia carote, kiwi, mele ed arance); ed il terzo di controllo. Dai risultati è emerso che a 14 giorni di distanza tra i partecipanti che erano stati inseriti nel secondo gruppo, (cioè a cui erano state date in maniera diretta frutta a verdura), non solo il consumo di questi alimenti aumentava ma migliorava anche il benessere psicologico, (rilevato tramite appositi test), in particolar modo per quanto riguarda vitalità e motivazione. Inoltre chi era in questo gruppo tendeva a consumare più ortaggi e frutti crudi rispetto agli altri, che avevano ricevuto solo dei promemoria o degli incentivi al consumo, i quali invece sceglievano più di frequente di cuocerli o mischiarli ad altri ingredienti. Ma non è tutto: lo stesso effetto sull'umuore è stato rilevato anche da un altro studio, pubblicato sull'American Journal of Public Health e condotto da alcuni ricercatori dell'Università di Warwick, in collaborazione con l'Università del Queensland. In pratica gli scienziati inglesi hanno analizzato la relazione tra consumo di frutta e verdura e benessere psicologico arrivando, appunto, alla conclusione che mangiare vegetali e frutta in abbondanza, non solo fa bene alla forma fisica, al cuore e protegge dai tumori, ma renderebbe anche più felici. Tra l'altro, sempre secondo tale ricerca, il buonumore aumenterebbe per ogni porzione quotidiana di frutta in più, fino ad un massimo di 8 porzioni al giorno; mentre il maggior beneficio entro un paio d'anni dal cambiamento dello stile d'alimentazione lo otterrebbe proprio chi passa da 0 a 8 porzioni al giorno. Per di più studi precedenti hanno dimostrato che 7 porzioni al giorno allungano la vita e riducono del 20% il rischio di ictus, mentre uno studio italiano ha calcolato che mangiarne 200 grammi in più al giorno eviterebbe 20.000 morti. Senza contare che, secondo varie ricerche, un'alimentazione a base di frutta e verdura ricche di fibre diminuirebbe anche le infiammazioni alle vie respiratorie ed aiuterebbe quindi a sconfiggere l'asma. Ad ogni modo all'inizio dello studio dei ricercatori britannici è stato chiesto ai 12.385 partecipanti adulti di tenere un diario alimentare nell'ambito del "Household, Income, and Labour Dynamics in Australia Survey", (meglio noto come HILDA Survey e durato dal 2001 fino allo scorso 5 Dicembre). Inoltre questi "diari alimentari" sono stati confrontati con altri dati relativi allo stato di occupazione, al reddito e ad altre condizioni della vita che influiscono sul grado di benessere di una persona. Così facendo gli scienziati hanno scoperto che i soggetti che erano passati da un ridotto consumo giornaliero di frutta e verdura giornaliero ad abitudini più sane, (appunto, con un apporto fino a 8 porzioni al giorno), manifestavano effetti positivi sull'umore, a volte anche nel giro di 24 mesi. Al riguardo Andrew Oswald, uno dei principali autori dello studio in questione, ha, infine, spiegato: "Mangiare frutta e verdura a quanto pare aumenta la nostra felicità molto più rapidamente di quanto non migliori la salute umana. Lo stimolo delle persone a mangiare cibi sani è indebolito anche dal fatto che i benefici fisici per la salute, (come la protezione contro il cancro), si avvertono decenni più tardi. L'umore invece ne beneficia immediatamente, invogliando quindi le persone a consumare sempre più frutta e verdura".


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts