|  

lunedì 15 ottobre 2012

Microsoft lancia Xbox Music, un servizio che farà concorrenza a servizi come iTunes e Spotify.


Di recente Microsoft ha deciso di compiere un nuovo passo nella definizione del suo nuovo ecosistema, lanciando una nuova piattaforma che è stata chiamata Xbox Music. In pratica, come si può intuire dal nome stesso, si tratta di un servizio che da un lato permette l'ascolto in streaming, che sarà del tutto gratuito, (anche se l'utente dovrà accettare l'intrusione di banner pubblicitari), e dall'altro permette anche di scaricare i brani tramite una sottoscrizione premium che prevede ascolti illimitati, (senza banner pubblicitari), al prezzo di 9,99 dollari al mese. Comunque sia, secondo molti analisti del settore tecnologico, l'obiettivo di questa trasformazione di Microsoft sarebbe quello di fare concorrenza sin da subito a quello che viene considerato da molti il più importante servizio di download musicale del pianeta, vale a dire il famoso iTunes di casa Apple. Tuttavia se si includono servizi come Spotify e Pandora, (non ancora disponibili in Italia, ma dal grande successo dove funzionano), è ancora più evidente come il mercato dell'hi-tech si stia spostando sulla definizione di servizi ed applicazioni di base che ogni grande azienda non può non avere, per competere sul piano dei contenuti oltre che quello dei dispositivi. In ogni caso Xbox Music sarà disponibile negli Stati Uniti a partire da domani ed inizialmente sarà accessibile soltanto ai possessori della consolle di casa Microsoft. Mentre successivamente sempre negli USA a partire dal prossimo 26 Ottobre, data in cui è stato fissato il lancio ufficialmente di Windows 8, (ovvero l'ultima versione del sistema operativo della casa di Redmond), il servizio verrà esteso a tutti i dispositivi compatibili, desktop e mobile, compresi gli smartphone basati sul sistema operativo Windows Phone; per quanto riguarda l'Italia ancora non è stata fissata una data di lancio. Inoltre, grazie ad un catalogo che con 30 milioni di brani disponibili, (contro i 26 milioni di iTunes), Xbox Music si presenta come il servizio più ricco del pianeta. Tuttavia il servizio non sarà disponibile per quegli utenti che possiedono le precedenti versioni di Windows, (incluso Windows 7, a meno che non si effettui un upgrade); una mossa che però potrebbe scatenare non poche polemiche. Al riguardo Yusuf Mehdi, vicepresidente della compagnia, in un comunicato ufficiale sul sito ha spiegato: "Questo servizio combina gli aspetti migliori delle radio via Internet, dei servizi musicali in abbonamento e dell'acquisto di musica". Oltretutto Xbox Music sarà già preinstallato nel nuovo sistema operativo Windows 8, dove sarà il lettore musicale di default, prendendo così il posto del famoso Windows Media PlayerTuttavia al momento non è ancora chiaro come questo servizio andrà ad impattare su Nokia Music, un servizio simile che l'azienda finlandese fornisce con i suoi smartphone della serie Lumia, ovvero quelli che vengono associati direttamente a Windows Phone.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts