|  

mercoledì 9 agosto 2017

Disney annuncia la separazione da Netflix.


Molto probabilmente si tratta di una notizia che a molti non farà sicuramente piacere: in un futuro non troppo il catalogo di contenuti targati Disney scomparirà, (o quanto meno a non essere più aggiornato), da Netflix; o almeno questo è quello che è stato annunciato in un lungo comunicato ufficiale della multinazionale in cui viene spiegato come il gruppo abbia deciso di porre fine alla partnership con la piattaforma di  distribuzione via internet di film, serie televisive ed altri contenuti d'intrattenimento originali, con l'obiettivo di dare vita a 2 nuovi servizi di sua proprietà; anche se non si tratterà di una cosa immediata e gli utenti non vedranno cambiamenti prima del 2019. In pratica un primo servizio sarà incentrato sullo sport di ESPN, (di cui Disney detiene il pacchetto di maggioranza), farà il suo debutto nel 2018 ed ospiterà oltre 10.000 eventi ogni anno, in diretta ed in differita, tra appuntamenti locali, nazionali ed internazionali, mentre l'altro sarà dedicato alla trasmissione di film e serie Tv, debutterà nel 2019 e di fatto costituirà l'unica piattaforma dove vedere, (almeno negli Stati Uniti), i film Disney e Pixar in uscita come, ad esempio, Toy Story 4, Frozen 2 ed il live-action movie del Re Leone; senza contare i contenuti relativi a Disney Channel, Disney Junior e Disney XD. Insomma, questa mossa è chiaramente connessa alle performance nettamente in calo registrate dal network ESPN, che nell'ultimo anno ha visto contrarre i propri introiti. Inoltre Disney ha colto l'occasione ed ha anche annunciato di aver intenzione di acquisire la maggioranza della BAM Technologies, (azienda che fornisce un'infrastruttura per lo streaming già utilizzata da realtà come HBO, MLB, NHL e WWE), con un investimento economico quantificato in 1,58 miliardi di dollari per garantirsi un ulteriore 42% ed arrivare così al 75% in quanto già possiede il 33%. Difatti nel suddetto annunciato si può leggere: «La Walt Disney Company ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo per l'acquisizione della maggioranza di BAMTech, LLC e lancerà il suo servizio di streaming video multisport con marchio ESPN all'inizio del 2018, seguito da un nuovo servizio di streaming targato Disney e diretto con i consumatori nel 2019». E successivamente il comunicato continua spiegando: «A seguito di questa decisione strategica, Disney terminerà il suo accordo di distribuzione con Netflix per lo streaming dei nuovi contenuti, a partire da quelli rilasciati nell'anno 2019». Comunque sia, anche se al momento Netflix non ha commentato ufficialmente tale decisione, un portavoce ha fatto sapere che, nonostante il cambiamento in questione, le serie Marvel TV, (come, ad esempio, Daredevil, Luke Cage, Jessica Jones, Iron Fist e The Punisher), rimarranno, infine, sulla piattaforma.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts