|  

giovedì 27 settembre 2012

È in arrivo Megabox, l'erede musicale e del tutto legale di Megaupload; parola di Kim Dotcom.


L'aveva annunciato ed adesso lo ha confermato: di recente Kim Schmitz, (conosciuto anche come Kim Dotcom oppure Kimble), noto imprenditore tedesco, fondatore di Megaupload, (considerato da molti il "re dei pirati informatici", e secondo altri "un geniale inventore"), tramite il suo account YouTube ufficiale ha diffuso due video alla fine dei quali appare la scritta: "Coming Soon". In pratica nonostante il procedimento penale per violazione del diritto d'autore e pirateria informatica nei sui confronti sia ancora in fase di esecuzione, lo stesso Kim Dotcom, che attualmente risiede in Nuova Zelanda, ha annunciato l'arrivo della sua nuova piattaforma per la condivisione e l'ascolto di file musicali, chiamata Megabox. Inoltre, secondo alcune indiscrezioni, questo nuovo servizio dovrebbe vedere la luce nei primi mesi del 2013, tuttavia potrebbe esserci il rilascio di una versione beta fra pochissimi mesi, addirittura prima della fine di quest'anno. Comunque questa volta il meccanismo che verrà utilizzato sarà del tutto legale, e servirà a scavalcare le major discografiche; infatti dei ricavi provenienti da Megabox, il 90% verrà distribuito ai singoli artisti. Infatti, secondo molti, la musica digitale spesso e volentieri viene sfruttata per garantire alle case discografiche che pensano più ai guadagni che agli artisti. Per questo la promessa del nuovo Megabox è quella di retribuire singoli artisti, rendendoli quasi indipendenti. Per di più sulla nuova piattaforma si potrà cercare un singolo artista e sfogliare le varie discografie oppure le singole tracce. Oltretutto su Megabox sarà possibile creare e condividere le proprie playlist, ed in più ci sarà una vasta gamma di tool social. Inoltre ci sarà il social ranking, vale a dire un'interfaccia che permetterà di individuare l'indice di gradimento dell'artista sui Social Network e sulle altre piattaforme di condivisione ed anche il numero di download di singoli file musicali. I file scaricati potranno essere archiviati su un sistema cloud, e, viceversa, si potranno caricare i propri brani su Megabox. In ongi caso, secondo alcune fonti, questo sistema sarà molto utile soprattutto per i nuovi talenti musicali che non hanno altro modo di farsi conoscere, un pò sullo stile del recentemente rinnovato Myspace. Per di più si dice che la nuova piattaforma di file sharing sarà protetta da un particolare sistema di crittografia capace di intervenire in tempo reale su tutti i trasferimenti dati. In sostanza qual'ora qualcuno tentasse di intercettare il flusso per rilevare eventuali abusi sul copyright, potrebbe inciampare nelle norme sulla privacy invalidando ogni prova. Al riguardo Kim Dotcom, tramite il suo account Twitter, ha fatto sapere: "Stiamo costruendo un grande network globale. Tutti gli hoster non statunitensi potranno mettere a disposizione server e banda passante". Tra l'altro in molti danno praticamente per certa la disponibilità di applicazioni aggiuntive, quindi non solo con funzioni P2P. Difatti si parla ad esempio, di servizi mail, fax, VoiP e video. Comunque sia in un recente tweet Kim Dotcom ha scritto: "Il codice per la programmazione è stato completato al 90%. I server sono in arrivo. Gli avvocati e gli sviluppatori sono pronti. Siate pazienti, sta arrivando".


Di seguito i suddetti due video che introducono Megabox:



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts