|  

sabato 23 novembre 2013

Massimo Lopez sarà la nuova voce italiana di Homer Simpson, ma il Web voleva Alberto Pagnotta.


È ufficiale, dopo una dura "battaglia", Massimo Lopez sarà la nuova voce italiana di Homer Simpson. In pratica, come tutti sanno, l'esigenza di trovare una nuova voce è purtroppo sorta lo scorso 14 Luglio, dopo la morte di Tonino Accolla, (voce storica di Homer per ben 23 anni), e fino a qualche giorno fa la scelta era, appunto, tra Massimo Lopez ed Alberto Pagnotta, giovane e capace doppiatore, la cui versione di Homer era già stata caricata su YouTube ed aveva convinto la maggior parte dei fan dei Simpson, (in quanto risulta veramente molto simile a quella del grande Tonino Accolla). Ed infatti non è bastata la messa online, da parte di Italia 1, dei provini di Massimo Lopez, (in modo da far sentire lo sforzo dell'attore nel nuovo ruolo), per convincere gli scettici. Così, nelle scorse ore, coloro che non hanno gradito la scelta di Massimo Lopez, (che è stata presa in accordo con la 20th Century Fox), hanno iniziato a popolare i vari Social Network con commenti poco eleganti nei suoi confronti: c'è stato anche chi ha dato il via ad una petizione per chiedere che Mediaset ci ripensi. Tuttavia, come è giusto che sia, non tutti l'hanno pensata così; infatti c'è chi ha spiegato che la voce di Homer sarà per forza diversa nelle prossime stagioni, e che l'accanimento contro Massimo Lopez è sembrato loro un po' esagerato. Infatti, sempre secondo quest'ultimi: "Il provino pubblicato online ha dimostrato come l'attore e doppiatore abbia voluto non stravolgere la voce del personaggio, ma renderla sua senza dimenticarsi delle caratterizzazioni che gli sono state affidate nelle scorse stagioni. Inoltre, trattandosi di un provino, siamo certo che Massimo Lopez nel corso del doppiaggio dei nuovi episodi riuscirà ad entrare ancora meglio nel personaggio". Ed anche lo stesso Alberto Pagnotta, (che non ha nascosto su Facebook l'amarezza e la tristezza per non essere stato scelto, ma che ha anche dimostrato soddisfazione nell'essere stato preso in considerazione per un ruolo del genere), ha voluto prendere le distanze dai commenti negativi nei confronti della decisione di Mediaset, attraverso un messaggio rivolto direttamente Massimo Lopez, nel quale ha scritto: «Caro Massimo, anche se non ci conosciamo o non ti ricordi di me, ci tenevo a scriverti. Io sarei stato il tuo presunto "rivale" in questo rush finale per il ruolo di Homer. Volevo solo dirti che mi dispiace per quello che molti ti stanno scrivendo sulla pagina, a volte in maniera poco rispettosa, per mostrarsi a favore mio… Per me è stato un onore immenso arrivare a questo punto con un artista del tuo calibro. Ti ho sempre ammirato da quando ero bambino e cinque anni fa ho avuto l'occasione di complimentarmi con te all'uscita del Teatro Vittoria. Conosco tuo fratello Giorgio, che ha avuto occasione di provinarmi. Inutile dire che per me dare la voce ad Homer Simpson sarebbe stato il coronamento di un sogno, l'occasione di una vita, in quanto nutro da 15 anni un amore sviscerato per il personaggio ed ho in qualche modo assimilato la caratterizzazione dettagli dal grande Tonino Accolla, colui che mi ha dato l'ispirazione per avvicinarmi a questo mondo. Che dire… è senz'altro dura vedere il sogno che svanisce ad un passo dalla vittoria… Ma rispetto la scelta e, ripeto, è stato bello arrivare fin qua con te, davvero. Un abbraccio e buon lavoro, Alberto».  Dal suo canto Massimo Lopez, sottolinenado l'umiltà nell'avvicinarsi a questo ruolo e la voglia di onorare il grande Tonino Accolla, gli ha risposto: «Caro Alberto, apprezzo moltissimo le tue parole ed il tuo pensiero. Grazie! È raro di questi tempi avere dei confronti così signorili. Sì, siamo stati "rivali" fino all'ultimo; sì, ho sentito quanto tu sia bravo nel riprodurre fedelmente tutte le voci dei Simpson, e l'ho sottolineato in qualche intervista. Doppiare Homer è una bella responsabilità, l'ultima scelta è stata a mio favore, le critiche saranno tante: dal mio punto di vista cercherò di onorare il grande Tonino cercando di avvicinarmi un po' al suo stile sperando di non deludere le aspettative dei suoi fan. Tu sei molto bravo e sono certo che riuscirai a fare belle cose anche tu e presto. Grazie ancora ed un abbraccio». Insomma, un confronto pacifico che rimette a posto coloro che hanno voluto dare spazio alle proprie lamentele troppo presto, e che, al di là delle bravure dell'uno o dell'altro, evidenzia come sia necessario fare del proprio meglio quando si deve svolgere un lavoro che sia sa già che sarà al centro delle polemiche.


Di seguito il suddetto provino di Massimo Lopez:



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts