|  

martedì 3 gennaio 2017

Scoperto un "nuovo" organo del corpo umano.


È stato davanti agli occhi dei ricercatori per tutto questo tempo, eppure nessuno ci aveva fatto caso: nel corpo umano c'è un organo in più mai classificato fino ad ora; o almeno questa è la conclusione a cui è arrivata una recente ricerca pubblicata sulla rivista scientifica The Lancet Gastroenterology & Hepatology da un gruppo di ricercatori dell'University Hospital Limerick, condotto dal medico irlandese J. Calvin Coffey. In pratica si tratta del mesentere, quello che finora era ritenuto "solamente" una piega del peritoneo, ma che adesso è stato "promosso" a vero e proprio organo, (con tutto ciò che ne consegue in termini di ricerca medica e soprattutto nella gestione delle patologie a esso legate), in quanto si è rivelato avere un'importante funzione nel processo digestivo. Al riguardo lo stesso J. Calvin Coffey ha spiegato: "Abbiamo un organo nel nostro corpo che non era mai stato riconosciuto come tale. La descrizione anatomica del corpo umano che è stata portata avanti negli ultimi 100 anni non è del tutto corretta. Il mesentere non è, come si pensava prima, complesso e frammentato, bensì un organo semplice e dalla struttura continua". Inoltre questa ipotesi è stata accolta con favore ed interesse dalla comunità scientifica, tanto che il celebre manuale medico-chirurgico "Anatomia del Gray", (in inglese Gray's Anatomy, che ha ispirato l'omonima serie televisiva e la pellicola del 1996 diretta da Steven Soderbergh), è stata già aggiornata con i dettagli sul nuovo organo. Ad ogni modo, come già detto, il mesentere, (descritto per la prima volta da Leonardo da Vinci), è un ripiegamento del peritoneo, ovvero la membrana che riveste la cavità addominale e parte di quella pelvica, e finora era considerato come una sorta di tessuto frammentato con il semplice compito di sostenere e tenere in posizione l'intestino; anche se in realtà non siano mai state del tutto chiare le sue funzioni. Tuttavia gli studiosi, dopo averlo attentamente esaminato al microscopio negli ultimi 4 anni hanno determinato che si tratta di una struttura unica e continua, tale da renderlo un organo a sé stante; il che potrebbe essere importante anche per scopi sanitari. Difatti in tal proposito il suddetto ricercatore irlandese ha affermato: "Approcciandoci al mesentere come ad un organo, possiamo classificare le malattie digestive in base ad esso". Comunque sia la strada per la comprendere il funzionamento del mesentere sembra ancora lunga; infatti lo stesso J. Calvin Coffey ha, infine, concluso dichiarando: "Ora che ne abbiamo stabilito l'anatomia e la struttura il passo successivo è determinarne la funzione. Se si capisce la sua funzione si può capire quando c'è qualcosa che non va, e quindi se si è in presenza di una malattia. Sono le basi per una nuova area della scienza medica".

Di seguito un'illustrazione del mesentere:
http://cdn.iflscience.com/images/94bdc126-704f-5101-b320-5bd75020220c/content-1483443001-image-4479e-mesentery.jpg



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts