|  

giovedì 25 ottobre 2012

Microsoft presenta il suo nuovo Windows 8, che sarà disponibile negli USA a partire da domani.


Quella che Microsoft ha presentato oggi a New York è una revisione radicale del suo sistema operativo Windows. A prendersi carico di quest'importante onere è stato l'amministratore delegato dell'azienda, Steve Ballmer, il quale è salito sul palco del Pier 57 per dimostrare che il più grande produttore al mondo di software è ancora capace di plasmare il futuro dei computer. Già, perché, secondo molti critici del settore: "Microsoft non sembra più il colosso onnipresente di una volta: il suo ruolo sta diventando meno rilevante in un'epoca di smartphone, tablet e dispositivi mobili. E la concorrenza di Apple, Google ed Amazon sta disegnando nuovi scenari nell'informatica e nella tecnologia". Comunque sia Windows 8 è stato progettato per funzionare sia su PC che su tablet, ed, inoltre, segna uno spostamento di priorità; infatti l'interfaccia è stata pensata principalmente per il touch screen, ma tuttavia può essere usata anche con mouse e tastiera. Oltretutto, secondo quanto spiegato da Steve Ballmer, il nuovo sistema operativo dovrebbe garantire la stessa esperienza d'uso su tutti i tipi di schermi: monitor classici, smartphone, tablet, ma anche televisori di utima generazione, (difatti la nuova grafica è stata adottata già da tempo sulla Xbox). Al riguardo Giorgio Sardo, il Senior Technical Evangelist di Microsoft, ha spiegato: "Il software è in grado di capire da solo se una determinata applicazione si può usare con la tastiera, la penna oppure le dita. L'esperienza è unica, sia per l'utente sia per lo sviluppatore, che non deve preoccuparsi di dove e come sarà usato il suo programma". In sostanza, sotto l'aspetto grafico, scompare il famoso tasto "Start", (che sarà sostituito dalla schermata "Start"), ma anche il desktop con le cartelle ed i file vengono nascosti, come succede su tablet e smartphone con sistema operativo iOS e Android. Tuttavia il desktop non è stato del tutto eliminato, ma alquanto ridimensionato, ed è entrato a far parte di una delle due modalità di utilizzo; difatti sui computer fissi sarà possibile passare dal nuovo ambiente a uno più tradizionale, che prende il meglio del precedente Windows 7 e ne rifinisce ancor di più qualche particolare. In quest'ultimo sarà possibile installare programmi di ogni tipo, scaricandoli direttamente dalle Rete oppure tramite un comune lettore ottico e/o una pen drive. Mentre per la nuova interfaccia basata sulla Live Tile, (vale a dire delle mattonelle animante che funzionano grazie alla tecnologia touch), sarà soltanto possibile installare software attraverso lo store online, dove sarà la stessa Microsoft a controllare che le varie applicazioni siano prive di bug ed esenti da virus. Comunque anche in questo il modello preso come esempio è simile a quello del famoso App Store, che la Apple ha già esteso al sistema operativo per i suoi Mac, ed all'Ubuntu Software Center. In ogni caso Silvia Candiani, Direttore Marketing and Operations di Microsoft Italia, ha dichiarato: "Con il lancio di Windows 8, Microsoft presenta al mondo intero una versione reinventata di Windows. Su tablet o PC, attraverso funzionalità per la semplice fruizione o per la creazione di contenuti, per il lavoro o l'intrattenimento, Windows 8 propone un'esperienza personalizzata che si adatta perfettamente alle proprie esigenze e al proprio stile". Oltretutto in Windows 8 si trovano già preinstallate alcune appllicazioni, ovvero: Bing, Calendario, Contatti, Finanza, Foto, Fotocamera, Giochi, Internet Explorer, Lettore, Mail, Mappe, Messaggi, Meteo, Musica, Notizie, SkyDrive, Sport, Store, Viaggi e Video. Comunque sia il nuovo Windows 8 sarà distribuito ufficialmente a partire da domani in oltre 140 mercati USA e sarà disponibile in 37 lingue, sostenuto da una campagna pubblicitaria stimata intorno al miliardo di dollari; il che va a dimostrare quanto questa release sia importante per il futuro dell'azienda di Bill Gates. La quale per vincere dovrà mostrare di essere capace di entusiasmare i clienti comuni; poiché, considerando che la maggior parte delle aziende, istituzioni e governi, che per Microsoft sono tradizionalmente un'importante fonte di entrate, non hanno neanche aggiornato il loro software alla versione Windows 7, è difficile immaginare che queste possano adottare la nuova versione prima di qualche anno. Ad ogni modo per tutti gli altri, Windows 8 rappresenta una scommessa interessante, le mattonelle colorate, che rimandano a siti web, contatti, programmi e file, sono originali e facili da usare. Tuttavia al momento le applicazioni disponibili nel Windows Store non sono moltissime, (nfatti mancano ancora quelle relative a Facebook, Instagram, Angry Birds, e non solo), ma a lavoro ci sono circa 400.000 sviluppatori, di cui una sessantina per l'Italia, ed in compenso tutti gli apparecchi che utilizzano Windows RT, (vale a dire la versione per tablet), dovrebbero essere perfettamente compatibili con mouse, tastiere ed altre periferiche. Per di più oltre al nuovo sistema operativo, Steve Ballmer ha parlato anche di Surface, ovvero il tablet prodotto da Microsoft stessa, che ha raccolto commenti molto positivi tra i pochi fortunati che hanno avuto modo di provarlo. Comunque anche quest'ultimo sarà in vendita a partire da domani nei negozi USA, ed il suo prezzo partirà da 499 dollari; mentre per quanto riguarda l'Italia, bisognerà attendere ancora un po'. Inoltre la strategia di alleanze di Microsoft comprende anche Nokia, (difatti gli smartphone Lumia 820 e 920 con sistema operativo Windows Phone 8 arriveranno fra un paio di settimane), ma anche Skype e Yammer, i quali molto probabilmente saranno integrati nelle future versioni di Office. Infine insieme a Windows 8 è stato lanciato anche Windows RT, un nuovo membro della famiglia Windows, progettato per i nuovi tablet basati su tecnologia ARM e che d'ora in avanti sarà direttamente preinstallato su questi nuovi dispositivi.

Di seguito alcuni screenshot di Windows 8:
La schermata "Start".
La barra laterale, (a comparsa).
La modalità "Desktop".



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts