|  

sabato 1 giugno 2013

Dopo gli smartphone, Mozilla sarebbe pronta a lanciare i propri tablet dotati di Firefox OS.


Secondo alcune voci di corridoio, pare che Lunedì prossimo Mozilla Foundation, (in collaborazione con Hon Hai Precision Industry; società taiwanese spesso conosciuta come Foxconn alla quale si deve la realizzazione della maggior parte dei dispositivi dei più grandi nomi della tecnologia: soprattutto Apple), dovrebbe presentare uno speciale tablet caratterizzato dal proprio sistema operativo, vale a dire Firefox OS. In pratica le voci sono state inizialmente riportate da Focus Taiwan, e successivamente Reuters ha confermato l'intesa fra le suddette due società, interpellando anche un portavoce di Mozilla. Inoltre l'intenzione della Foxconn di svincolarsi dalla "casa della Mela" è già stata resa nota da Lunedì scorso, quando il Wall Street Journal ha fatto riferimento ad un raffreddamento dei rapporti con Cupertino a causa del rallentamento delle vendite di iPhone ed iPad, (che al momento rappresentano il 50% delle entrate del gruppo). Al riguardo un dirigente della Foxconn aveva fatto sapere: "Abbiamo bisogno di ampliare il nostro portafoglio clienti per aumentare il volume di produzione"; e dunque qui è entrato in gioco Mozilla. Infatti, come già noto, la fondazione aveva presentato il suo sistema operativo open source per smartphone lo scorso Febbraio, (durante il Mobile World Congress di Barcellona), e se le suddetta indiscrezioni di Focus Taiwan dovessero trovare conferma, Lunedì 3 Giugno lo stesso concetto di apertura ed accessibilità delle applicazioni via Web sarebbe destinato a sbarcare su una "tavoletta". Oltretutto a quanto pare in questo caso Mozilla salterebbe gli intermediari a cui è stata affidata la produzione dei propri smartphone, (tra cui ZTE, Alcatel ed LG), per dirigersi direttamente alla fonte. Il che rappresenta una mossa che le permetterebbe di dare un'impronta ancora più specifica ai dispositivi che, come aveva spiegato il presidente della fondazione, Mitchell Baker: "nascono per offrire le migliori prestazioni in qualsiasi fascia di prezzo e per venire incontro alle esigenze dei mercati emergenti". Per di più la prima uscita pubblica degli smartphone dotati di Firefox OS ha dimostrato che la direzione è quella giusta; infatti tutti i Keon ed i Peak della GeeksPhone sono stati venduti nel giro di poche ore. E in quell'occasione per incoraggiare gli sviluppatori a realizzare applicazioni che rendano i prodotti ancora più appetibili, Mozilla decise di attivare un apposito programma dedicato e regalato a chi proponeva idee interessanti per i Keon. Ad ogni modo i frutti del lavoro sul fronte degli smartphone si vedranno nei mesi estivi, ovvero quando partirà la distribuzione nei primi Paesi coinvolti nel progetto, (fra i quali figurano Spagna, Brasile e Venezuela). Per quanto riguarda l'Italia al momento non ci sono ancora notizie ufficiali; anche se, secondo alcune fonti, Telecom Italia, (l'operatore scelto da Mozilla per vendere i telefonini con Firefox OS entro i nostri confini), si starebbe preparando al lancio di questi smartphone, che dovrebbe avvenire entro l'ultimo trimestre del 2013. Insomma l'intenzione sarebbe quella di farli arrivare pronti sotto l'albero di Natale. Tuttavia in tal proposito da parte di Mozilla non è arrivata nessuna conferma, ma neanche una smentita, infatti ha, infine, fatto sapere: "Siamo molto contenti di avere il supporto di Telecom Italia per il lancio di Firefox OS, come annunciato in Febbraio, e continueremo a lavorare con loro, ma non abbiamo annunci da fare in questo momento". Mentre per quanto riguarda la vicenda dei tablet, bisognerà aspettare qualche giorno per verificare se la suddetta indiscrezioni si riveleranno vere oppure rimarranno soltanto delle semplici "voci di corridoio".


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts