|  

giovedì 8 agosto 2013

Google Play Music Unlimited fa il suo debutto anche in Italia e parte la sfida con Spotify, Rdio, Deezer e Napster.


A circa due mesi di distanza dal debutto negli USA, la versione "Unlimited", (spesso definita anche "All Access"), del nuovo servizio musicale del colosso di Mountain View, Google Play Music, arriva ufficialmente quest'oggi anche in Italia, entrando così in diretta competizione con servizi come Spotify, Rdio, Deezer e Napster, (il quale qualche mese fa è ritornato anche nel nostro Paese, diventando legale). Inoltre gli "assi nella manica" di Google sono molti: a partire da una piena interazione con il suo Play Store e con tutti i sistemi operativi Android, fino ad arrivare ad un prezzo altamente competitivo. Infatti al riguardo i responsabili del servizio hanno fatto sapere: "Con milioni e milioni di canzoni in circolazione, scegliere cosa ascoltare può essere un'impresa. Spesso però tutto quello che chiediamo è di fermarci un attimo, premere "Play" e ascoltare qualcosa di nuovo. A partire da oggi sarà possibile grazie a Google Play Music Unlimited, il nostro nuovo servizio musicale a sottoscrizione mensile su Google Play. Come dice il nome stesso, Unlimited vi dà accesso illimitato ad un catalogo gigantesco di musica: dalle etichette più grandi, alle principali etichette indipendenti e locali, su tutti i vostri dispositivi". Insomma gli utenti avranno un immenso archivio da cui pescare per la creazione di playlist personalizzate e generate in modo del tutto automatico, in modo da permettere loro di scoprire nuova musica in base ai propri gusti. Infatti dopo aver attivato il servizio verrà mostrata la voce "Radio" all'interno del menù, sia della versione desktop del servizio che sull'applicazione ufficiale Android. In tal proposito i responsabili hanno proseguito spiegando: "Con Google Play Music Unlimited potete creare una radio personalizzata in grado di trasmettere tutta la musica degli artisti che più amate e senza interruzioni pubblicitarie. Potete aggiungere, modificare o riorganizzare la vostra stazione e scoprire le novità, navigando, ad esempio, tra le tracce che vi verranno suggerite dal nostro team musicale di esperti o cercando per genere. Il pulsante "Ascolta ora" mette in evidenza gli artisti e le stazioni radio che pensiamo possano piacervi e vi dà accesso immediato alla library musicale". Ad ogni modo i passaggi necessari per l'iscrizione a Google Play Music Unlimited non sono tanti e sono semplici da compiere: Effettuare il login con il proprio account su Google Play, (all'indirizzo play.google.com/store); fare click sul banner "Accedi a tutta la musica che vuoi"; nella schermata successiva premere il pulsante "Provalo gratis per 30 giorni"; ripetere la medesima operazione nella pagina seguente, in cui vengono mostrate le differenze tra la versione standard del servizio e quella "Unlimited"; una volta indirizzati all'interfaccia di Play Music, selezionare "Prova gratis Unlimited"; nella finestra pop-up che si aprirà premere il pulsante "Provalo gratuitamente"; a questo punto verrà aperta una finestra di Google Wallet, nella quale autorizzare il pagamento di 0,00 euro tramite un click su "Avvia ora"; fare lo stesso su "Acquista", (non sarà addebitata alcuna spesa sulla carta di credito); e concludere il procedimento con un click su "Inizia". Naturalmente va ricordato che, se al termine dei 30 giorni di prova gratuita l'utente non avrà disabilitato l'opzione di rinnovo, gli verrà addebitato il prezzo necessario per l'abbonamento mensile; vale a dire 7,99 euro al mese per chi si registrerà al servizio entro il prossimo 15 Settembre, mentre 9,99 euro al mese per chi si registrerà dopo tale data. Comunque sia, una volta seguiti tutti i suddetti passaggi, nell'interfaccia di Google Play Music Unlimited comparirà la suddetta sezione Radio e, al fianco di ogni artista, sarà presente il pulsante "Avvia radio", che permetterà di generare in modo automatico una playlist contenente sia i propri brani che quelli non acquistati o caricati. Per di più, come per la versione standard, sarà possibile memorizzare sul proprio archivio fino a 20.000 brani; accedere al servizio da qualunque dispositivo senza bisogno di effettuare alcuna sincronizzazione; ascoltare la propria musica anche senza essere connessi ad Internet; e condividere la musica acquistata con le cerchie di Google+. In ogni caso se è vero che da un lato Google Play Music Unlimited si affaccia su un settore già ampiamente popolato e quasi al limite della saturazione, dall'altro lato è vero che la qualità garantita dal marchio, le tante funzionalità offerte ed il prezzo inferiore rispetto alla concorrenza rappresentano elementi che in qualche modo potrebbero andare a suo vantaggio.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts